Cooperazione sociale, autodeterminazione, Commonfare

“Noi, le forme di vita intelligenti della Federazione Unita dei Pianeti

– per salvare le future generazioni dal flagello delle guerre intergalattiche che hanno portano indicibili orrori e sofferenze nei nostri sistemi sociali planetari, e

– per riaffermare la fiducia nei diritti fondamentali delle forme vita senzienti, nella loro dignità e nel loro valore indifferentemente dalla loro provenienza, e

– per stabilire le condizioni sotto le quali possano essere mantenuti giustizia e mutuo rispetto per gli obblighi derivanti dai trattati ed altre leggi interplanetarie, e

– per promuovere il progresso sociale e un miglior tenore di vita in una maggiore libertà, e

– per praticare la tolleranza benevola e vivere in pace l’uno con l’altro come buoni vicini, e

– per unire le nostre forze nel mantenere la pace e la sicurezza intergalattica, e

– per assicurare l’accettazione di principi e l’istituzione di sistemi tali che la forza non sia mai utilizzata se non per la difesa comune, ed infine

– per promuovere il progresso economico e sociale di tutte le forme di vita senzienti,

abbiamo deciso di unire i nostri sforzi e realizzare comunemente alcuni obiettivi”

(dalla Costituzione della Federazione unita dei pianeti, Star Trek, 1966)

 

Si spreme profitto dalla cooperazione sociale, la giornata lavorativa è diventata la vita intera, la condizione precaria è caratteristica del meccanismo di accumulazione e di esproprio.

L’emancipazione, l’autodeterminazione non possono avvenire senza riappropriazione della cooperazione sociale, di ciò che chiamiamo comune. Non distribuendo l’esistente in crisi; ma creando le premesse per una evoluzione. Il nostro lavoratore precario, la nostra lavoratrice intermittente, non è operaio-crisi, ma è oltre l’operaio. La sue esistenza si colloca già fuori dall’opificio e dalla giornata lavorativa tradizionale.

Welfare? Solo se diverso, nuovo, adeguato. Commonfare.

Qui il programma e alcune tracce per la discussione.

L’evento è organizzato in collaborazione con il progetto europeo Commonfare / Pie News

Vi aspettiamo a Milano il 28 e 29 ottobre, a Macao, Viale Molise 68.

Stay stuned!

 

Immagine in apertura: cast of Star Trek during the third season (1968–1969)

Print Friendly